Cattolica (Rn). Colpo da 200mila euro in gioielleria

CATTOLICA (RN). Un colpo da 200mila euro in una gioielleria di Cattolica messo a segno a settembre. I responsabili non l’hannoperò fatta franca a lungo, i carabinieri di Riccione hanno infatti arrestato i ladri, due pugliesi originari di San Severo, responsabili dell’ingente furto avvenuto il 7 settembre in via Curiel.

La titolare del negozio scoperto il maxi furto aveva dato l’allarme ai carabinieri e si era anche rivolta ai sanitari per il forte stato di choc in cui versava. Le indagini dei militari avevano portato al rinvenimento di una impronta digitale proprio sul bancone. Il materiale era poi stato inviato ai Ris di Parma che erano riusciti a risalire ad un 26enne originario della provincia di Foggia. Controlli incrociati hanno permesso di risalire anche ad un complice, un altro pugliese di 23 anni. I due erano stati fermati nei giorni precedenti dai carabinieri per un normale. I militari hanno ricostruito la dinamica dei fatti: i due ladri avevano seguito e pedinato la titolare fino a riuscire ad entrare a casa sua prima del furto nella gioielleria. All’interno dell’abitazione avevano portato via la borsa con del denaro, le chiavi del negozio e i codici per disinstallare gli allarmi. I due sono stati arrestati martedì notte dai carabinieri con l’accusa di furto pluriaggravato.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy