San Marino. Due signore riminesi denunciate per sottrazione di danaro in lavanderia a Cailungo

SAN MARINO. Due donne riminesi che avevano compiuto un furto nella lavanderia “Lavapiu’ srl” di Cailungo il 28 dicembre scorso, lunedì 2 gennaio sono ritornate, per ripetere l’operazione.
Sono state riconosciute, fermate ed interrogate dalla Gendarmeria.
Hanno ammesso il reato.
Quindi sono state denunciate a piede libero.

Le due donne,  entrambe nate nel 1983, erano già state individuate dalla Brigata di Borgo Maggiore che, unitamente al Reparto Servizi di Prevenzione e Controllo del Territorio,  aveva visionato le immagini di video-sorveglianza rilevate nel momento del furto. 

Al momento del fermo avevano addosso  uno “Jammer”:”uno strumento elettronico capace di alterare le modalità del funzionamento dei distributori di denaro presenti” nella lavanderia.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy