Rimini. Alla moglie solo gli spicci: nei guai per maltrattamenti

Andrea Rossini – Corriere RomagnaRaziona in casa internet e soldi / Maltrattamenti: marito nei guai Operaio 38enne dovrà stare a un chilometro dalla donna, pena l’arresto

RIMINI. «Dieci euro al giorno devono bastarti per fare fronte a tutte le spese di casa». L’uomo, un 38enne operaio originario del Sud Italia, da anni residente nel Riminese, razionava i soldi alla moglie e imponeva all’intera famiglia, secondo quanto recita il capo d’imputazione, un regime di ristrettezze non commisurato alle sue concrete possibilità. 

Il giudice Fiorella Casadei, su richiesta del pm Davide Ercolani, ha emesso un provvedimento che dispone il divieto di avvicinamento dell’uomo alla donna nel raggio di un chilometro, pena l’arresto. Non potrà comunicare con lei in alcun modo, né con il telefono né attraverso internet. La donna, invece, adesso è libera di utilizzare a suo piacimento anche il computer: lui la teneva a stecchetto anche su quello, accendendo e spegnendo il modem della linea a suo piacimento. L’operaio, difeso dall’avvocato Igor Bassi, è accusato di maltrattamenti familiari e lesioni personali aggravate (una volta avrebbe percosso la moglie, in un’altra occasione l’avrebbe aggredita verbalmente provocandole una crisi di panico). (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy