San Marino. Pdcs: “E’ fondamentale avere chiarezza sulle minacce a Wafik Grais”

SAN MARINO. Pdcs presenta un’interpellanza sul fatto di cronaca che ha visto coinvolto lo scorso novembre 2016 il Presidente della Banca Centrale Wafik Grais.

Il presidente ha affermato di essersi rivolto al Tribunale Unico per depositare una eventuale querela avendo ricevuto “minacce ed intimidazioni inaccettabili ad opera della classe politica e del sindacato, non precisando in alcun modo quale parte e soprattutto chi della politica o del  sindacato avesse rivolto allo stesso minacce ed intimidazioni.

Affermazioni che si trovano anche all’interno della relazione riservata rivolta all’indirizzo del Comitato per il Credito e Risparmio nonché ai membri del Congresso di Stato e che sarebbe dovuta rimanere riservata ma invece con stupore, solo pochi giorni successivi, la relazione trova collocazione sul sito ufficiale della stessa Banca Centrale e poi conseguentemente su tutta la stampa.
Il Presidente nella sua relazione afferma, sempre in maniera del tutto impersonale e molto grave se non corrispondente al vero, che “esiste un innalzamento di aggressività molto preoccupante”. (…)

Leggi comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy