Rimini. Nuova donazione all’ospedale Infermi

RIMINI. Una nuova donazione per l’ospedale Infermi di Rimini e questa volta il gesto di solidarietà arriva dall’associazione di San Giovanni in Marignano Alternoteca.

Comunicato stampa

Nel loro tempo libero scrivono e portano in scena spettacoli teatrali, frutto di laboratori che allestiscono presso il centro giovani di San Giovanni in Marignano. Spettacoli per grandi e bambini, che fanno ridere, sorridere, ma anche pensare. Una bella e meritoria attività, vocata ai giovani, quella svolta dall’associazione “Alternoteca”, sempre di San Giovanni. E che per di più è anche benefica. Il ricavato dell’ultimo spettacolo teatrale, portato in scena nei mesi scorsi è infatti diventato una donazione di circa 500 euro a favore dell’Unità Operativa di “Oncologia” dell’Ospedale “Infermi” di Rimini, per l’acquisizione di attrezzature e apparecchiature. Sentiti e autentici i ringraziamenti da parte del primario del reparto e della Direzione Ospedaliera.
La simbolica consegna è avvenuta nei giorni scorsi, alla presenza dei ragazzi dell’associazione e dell’assessore alle Politiche Sociali del Comune di San Giovanni in Marignano Michela Bertuccioli.

“Siamo felici che il ricavato di questa nostra attività sia finalizzato ad un reparto che eroga cure così importanti – commenta Nicola Pagliarani, dell’associazione “Alternoteca” e regista degli spettacoli teatrali – e anche in futuro, con lo stesso entusiasmo, continueremo a cimentarci in laboratori teatrali innovativi e a dare il nostro contributo per progetti positivi a favore della cittadinanza”.
“Il Comune di San Giovanni – aggiunge l’assessore Bertuccioli – è felice di dare sostegno ad esperienze positive come ‘Alternoteca’ e Centro Giovani, e siamo convinti che questo impegno congiunto continuerà a dare, in futuro, ancora ottimi risultati”.

E in effetti i ragazzi di “Alternoteca” stanno già mettendo in scena un nuovo spettacolo per la prossima primavera. Le prove, al Centro Giovani, fervono. Tema: ma dopo il “vivranno tutti felici e contenti” cosa succede ai protagonisti delle favole? Un’idea stimolante per uno spettacolo che si annuncia da non perdere. E che magari servirà per qualche altro progetto benefico.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy