San Marino. L’ora di religione arriva sui banchi del Consiglio

Il Resto del CarlinoL’ora di religione arriva sui banchi del Consiglio

SAN MARINO. Ora di religione in Consiglio grande e generale. Tra le 19 Istanze d’Arengo che la prossima settimana saranno presentate in Aula ce ne sono tre che riguardano l’insegnamento della religione cattolica nelle scuole della Repubblica. La prima (la numero cinque) chiede che «nella scuola pubblica – si legge nel testo presentato dai cittadini – venga abolita l’ora di religione gestita dalla curia», la seconda vorrebbe che le diverse scuole «si dotino di un insegnamento laico alternativo con insegnanti dedicati e inserito strutturalmente nel piano dell’offerta formativa. E che tale insegnamento concorra al pari di quello di religione a determinare la media dei voti di fine anno scolastico». E per finire c’è l’Istanza numero sette, quella che chiede «che sia la curia, senza il cui benestare non salgono in cattedra i singoli insegnanti di religione, a farsi carico dei costi di tale attività, in termini di stipendio e di future prestazioni pensionistiche». Tre Istanze che sono destinate a far discutere e non solo in parlamento.  (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy