San Marino. Campionati Assoluti Indoor: i risultati

SAN MARINO. Diversi atleti sammarinesi hanno preso parte ai recenti Campionati Italiani Assoluti di atletica leggera, gareggiando nei 60 m piani, nella staffetta 4×200, nel salto in alto. Un grande risultato a prescindere, quello di essere presenti ad Ancona, nell’elite dell’atletica italiana, ma le performance dei singoli non sono state all’altezza dei risultati già maturati in altre occasioni. Probabilmente un pizzico di emozione e tensione, che hanno ‘appesantito’ le gambe e la mente: comunque, un’esperienza importante che consentirà agli atleti sammarinesi di maturare e di crescere ancora verso traguardi e risultati sempre più prestigiosi.

Comunicato stampa

Ci sono appuntamenti con un fascino speciale. I Campionati Italiani Assoluti è uno di questi. Già riuscire a centrare il minimo di partecipazione è un successo perché significa essere entrati nell’élite dell’atletica italiana.

Ai Campionati Italiani Indoor i 60 metri piani sono la gara più attesa, come i 100 metri lo sono in quelle outdoor. Francesco Molinari, dell’ Olimpus, era riuscito a centrare il minimo ma ieri ad Ancona non è riuscito ad esprimere tutto il suo talento fermando il cronometro sul tempo di 7”07. Ha gareggiato poi nella staffetta 4 x 200 metri, sempre dell’ Olimpus, assieme a Francesco Sansovini, Alessandro Gasperoni ed Andrea Ercolani Volta. La staffetta sammarinese ha terminato la gara con il tempo di 1.32.45. Probabilmente i giovani bianco-azzurri sono stati frenati dalla tensione.

Si era qualificato per gli assoluti anche Matteo Mosconi (Bioteka Marcon) che ha partecipato alla gara di salto in alto superando l’asticella a quota 2.05 al primo tentativo. Ha fatto 3 buoni tentativi a 2.09 ma non ha avuto fortuna. Ha terminato la gara al 7° posto a pari merito con un avversario.

La settimana scorsa Francesco Sansovini (Olimpus) si era fatto onore ai Campionati Italiani Allievi. Aveva corso i 60 h in 8″89. Purtroppo era stato coinvolto in una caduta nella corsia vicina. Hanno dovuto ripetere la partenza e Sansovini aveva gareggiato con una ferita in un gamba ma aveva dimostrato coraggio e determinazione.

La staffetta 4×200: risultati

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy