San Marino. Istanze d’Arengo: CGG su laicità e insegnamento della religione nella scuola pubblica

CONSIGLIO GRANDE E GENERALE 20-24 FEBBRAIO

MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO- seduta pomeridiana

Nella seduta del pomeriggio l’Aula termina all’esame delle istanze d’Arengo, aprendo dibattiti sui temi etici quali aborto, autodeterminazione alla vita e ancora, laicità e insegnamento della religione nella scuola pubblica.

Già nei lavori serali di ieri sono state approvate tre istanze: la n.16 “perché i dati riguardanti la raccolta differenziata dei rifiuti siano pubblicati con cadenza trimestrale sul sito web dell’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici”, la n. 17in favore della realizzazione di una rampa di accesso alla Basilica del Santo, infine la n.19 per chiedere la modifica del sistema pensionistico “in modo da includere tra i superstiti anche i coniugi aventi differenza di età superiore ai venti anni che abbiano contratto matrimonio anche successivamente al compimento dei settant’anni d’età da parte del coniuge poi deceduto”.

Quindi oggi i lavori si aprono su due istanze in tema di maternità, vita e morte, entrambe respinte. La prima, ‘Istanza d’Arengon.3“perché da parte dello Stato siano stipulate convenzioni con associazioni e strutture sul territorio utili a declinare il principio di sussidiarietà, nell’assistenza e nell’aiuto delle donne in gravidanza”, che viene respinta con 37 voti contrari, 12 a favore e 2 astenuti. La successiva, la n.4, “perché sia esplicitato il principio della dignità e dell’inviolabilità della vita umana, dal concepimento sino alla sua fine naturale” viene bocciata con 32 voti contrari, 20 a favore e un astenuto.

Si apre un lungo dibattito sulle tre istanze incentrare sull’ora di religione nelle scuole pubbliche del Titano: la n.5 “per l’abolizione nella Scuola Pubblica dell’ora di religione gestita dalla Curia”; la n.6 “per l’introduzione nella Scuola Pubblica di un insegnamento laico alternativo all’insegnamento della religione cattolica e parificato a quest’ultimo nella capacità di concorrere alla determinazione della media dei voti”; la n.7 “perché i costi dell’attività di insegnamento della religione cattolica nell’ambito della Scuola Pubblica siano assunti dalla Curia”.

Sono presentati inoltre due Odg, uno dalla maggioranza e uno di Rete, sottoscritto anche da Psd e Mdsi. Il primo viene approvato con 31 voti a favore, 13 contrari e 10 astenuti. Il testo “dà mandato al Congresso di Stato di procedere a 1) aprire un confronto sugli accordi esistenza in materia di insegnamento della religione cattolica affinché il reperimento degli insegnanti sia parificato in termini normativi alle disposizioni già vigenti per il corpo docente nel sistema scolastico sammarinese; 2) superare l’istituto dell’esonero per gli studenti che decidono di non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica attraverso l’adozione di uno specifico istituto che con neutralità assicuri libertà di scelta e proponga un percorso alternativo allo studente, relativo ad ambiti attinenti alle diverse culture religiose; 3) attivare specifiche disposizioni affinché gli studenti che hanno optato per l’esonero dall’insegnamento della religione, per quanto attiene alla loro valutazione e anche in caso di calcolo della media dei voti per l’accesso alle borse di studio, non subiscano svantaggi”.

Quello delle tre forze di minoranza viene respinto con 31 contrari, 15 a favore e 8 astenuti. Il testo avrebbe impegnato il Governo “a rescindere accordi con Santa sede e Diocesi in materia di insegnamento della religione cattolica e ad attivare entro l’anno scolastico 2018-2019 l’insegnamento di tipo antropologico e aconfessionale con l’obiettivo dell’approfondimento delle religioni”.

Prima di chiudere il comma 4, è stata rimessa ai voti l’Istanza d’Arengo n.1 “per la libera scelta del luogo in cui celebrare i funerali” su cui l’Aula non aveva deliberato: 29 i voti a favore, 25 i contrarli, l’istanza è stata accolta.

I lavori proseguono con una serie di nomine per poi passare alla presentazione del progetto di legge di iniziativa popolare “Su crediti monofase e crediti d’imposta alle banche”, in prima lettura e al successivo dibattito che proseguirà in seduta notturna.

Di seguito un estratto degli interventi del pomeriggio.

Leggi report San Marino News Agency

Comma 4. Esame delle istanze d’Arengo

Istanza n.4, “perché sia esplicitato il principio della dignità e dell’inviolabilità della vita umana, dal concepimento sino alla sua fine naturale”/ Respinta con 32 voti contrari, 20 a favore e un astenuto.

Franco Santi, segretario di Stato per la Sanità

Roberto Carlini, Ssd

Mariella Mularoni, Pdcs

Gian Carlo Venturini, Pdcs

Mimma Zavoli, C10

Emmanuel Gasperoni, Rf

Roberto Ciavatta, Rete

Pasquale Valentini, Pdcs

Vanessa d’Ambrosio, Ssd

Franco Santi, replica

– Istanza. n.5 “per l’abolizione nella Scuola Pubblica dell’ora di religione gestita dalla Curia”/respinta con 42 voti contrari e 13 favorevoli;

Istanza n.6 “per l’introduzione nella Scuola Pubblica di un insegnamento laico alternativo all’insegnamento della religione cattolica e parificato a quest’ultimo nella capacità di concorrere alla determinazione della media dei voti”/ respinta con 40 voti contrari, 13 a favore, 2 astenuti;

Istanza n.7 “perché i costi dell’attività di insegnamento della religione cattolica nell’ambito della Scuola Pubblica siano assunti dalla Curia”/respinta con 16 voti a favore, 40 contrari e 2 astenuti.

Marco Podeschi, segretario di Stato all’Istruzione

Mara Valentini, Rf

Marianna Bucci, Rete 

Alessandro Cardelli, Pdcs

Vanessa d’Ambrosio, Ssd

Fabrizio Perotto, Rf

Dalibor Riccardi, Psd

Emmanuel Gasperoni, Rf

Mariella Mularoni, Pdcs

Gian Matteo Zeppa, Rete

Teodoro Lonfernini, Pdcs

Denise Bronzetti, Ps

Roberto Ciavatta, Rete

Lorenzo Lonfernini, Rf

Pasquale Valentini, Pdcs

Giuseppe Maria Morganti, Ssd

Marco Podeschi, segretario di Stato, replica

Dichiarazione di voto su Odg maggioranza:

Pasquale Valentini, Pdcs

Comma 20. Progetto di legge di iniziativa legislativa popolare “Su crediti monofase e crediti di imposta alle banche” (presentato dalla signora Karen Luisa Pruccoli e altri)

Mariella Mularoni

Simone Celli, segretario di Stato per le Finanze

Alessandro Cardelli, Pdcs

Luca Boschi, C10 

Enrico Carattoni, Ssd

Sandra Giardi, Rete

Marco Gatti, Pdcs

San Marino, 22 febbraio 2017/01

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy