San Marino. PSD, richieste coppie stesso sesso: “Serve giusto riconoscimento”

SAN MARINO. I temi etici tornano all’ordine del giorno della vita politica e sociale. Dopo i recenti fatti che hanno visto la scelta di Dj Fabo, che ha deciso di morire in una clinica svizzera (leggi la riflessione di SSD sul tema specifico), la discussione sui temi religiosi nel Consiglio Grande e Generale, la sentenza del Tribunale di Trento che ha riconosciuto ad una coppia gay il diritto di trascrivere anche nei registri anagrafici italiani la loro paternità riconosciuta dallo Stato del Canada, il PSD in una nota invita a riflettere su queste tematiche.

(…) La politica ha la missione di fare leggi non solo che interpretino le necessità della società me che dovrebbero guardare avanti, guidandone i percorsi e le traiettorie lungo le quali la vita delle persone, lo sviluppo degli individui possano affermare o riconoscersi in rinnovate identità e diritti. (…) Il PSD è pronto, desideroso di partecipare, fuori da schemi e logiche di contrapposizioni, per dare finalmente il giusto riconoscimento alle legittime richieste delle coppie dello stesso sesso, di coloro che chiedono di poter veder normato il testamento biologico, di chi chiede una scuola che educhi laicamente alla domanda di spiritualità che appartiene ad ogni persona, che aiuti e non abbandoni chi compie la tragica scelta dell’aborto o chi dopo lunga o sofferta riflessione vuole adottare scelte altrettanto tragiche. (…)

Leggi comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy