San Marino. Caso William Righi, ascoltati periti e polizia giudiziaria

Antonio Fabbri – L’informazione di San Marino: Morte di William Righi, depongono la polizia giudiziaria e i periti

SAN MARINO. Ricostruzione dei flussi telefonici e delle cause del decesso di Willy Righi, il giovane che perse la vita la mattina 13 agosto del 2011. Imputati per omissione di soccorso i ragazzi che quella notte e la mattina della tragedia si trovavano con lui nella villa con piscina di uno degli amici.

Nell’udienza di ieri davanti al giudice Roberto Battaglino sono stati ascoltati i gendarmi che hanno condotto le indagi­ni, il maresciallo Gabriele Gatti assieme al collega Menicucci che hanno rico­struito con precisione gli allacci dei tele­foni alle celle dei ripetitoroi e gli orari delle telefonate che in quella convulsa mattinata i ragazzi si scambiarono. Poi è stata la volta del dottor Caminiti, perito d’ufficio, che ha ricostruito le cause della morte e cercato di individuare l’ora del decesso.
Il medico legale ha chiarito che la morte è avvenuta per arresto cardiaco causato dall’intossicazione da Mdma: overdose da ecstasy, insomma. (…)

Leggi l’inteo articolo di Antonio Fabbri pubblicato il giorno opo

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy