San Marino. Pattinaggio artistico, in pista per il Trofeo Titano

SAN MARINO. Le giovani atlete del pattinaggio sammarinese sono scese in pista.

Comunicato stampa

Sabato 18 marzo presso la sede del pattinaggio si è svolto per il settore artistico il Trofeo Titano che ha visto scendere in pista una parte della società sportiva di pattinaggio di San Marino. Le atlete si sono cimentate in gare individuali divise in base al livello raggiunto in cinque categorie, mostrando le proprie capacità per cercare di conquistare il gradino più alto del podio dinnanzi ad una giuria tecnica. Le prime atlete a scendere in pista sono state quelle della categoria “Ambra” che ha visto salire sul podio Morri Greta con un punteggio di 39,2, seguita da amati Giulia, 38,8, e Morri Caterina, 37,5.

A seguire è scesa in pista la categoria “Corallo” che ha visto salire sul podio Garnaroli Linda con un punteggio di 40,5, seguita da Polidori Giulia, 40,4,e Valli Chiara, 38,8. Queste atlete, alla loro prima esperienza, hanno eseguito i loro dischi con la disinvoltura e spontaneità che solo la loro giovane età può dare, raggiungendo il podio senza difficoltà. Dopo queste prime due categorie si è passato ad atlete leggermente più esperte con la categoria “Avorio”, dove la medaglia d’oro è stata conquistata da Gambetti Emma con 39,2 punti, seguita da De Lorenzi Gaia, 38,6, e Raggini Maddalena, 38,4. A seguire nella categoria “Rubino” si è messa in luce Baiocchi Clarissa che ha raggiunto un punteggio di 43,0, seguita da Canarezza Alice, 41,9, e Righi Michaela Romana, 39,8.

Infine nella categoria “Zaffiro” ha brillato Benedettini Elisa, che con un disco perfetto ha ottenuto u punteggio di 46,1, seguita da Colapinto Sofia, 44,2, che per un soffio ha battuto Toccaceli Daisy,44,1. Il Trofeo titano si è concluso con le premiazioni e le foto di rito. Anche se la società è rimasta rammaricata di non aver potuto allargare la manifestazione ad altre società per mancanza di spazi più ampi, si è ritenuta soddisfatta per il perfetto svolgersi della manifestazione, permesso grazie anche alla collaborazione che diversi genitori hanno dimostrato, perchè senza di loro tutto questo non sarebbe stato possibile.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy