San Marino. Serata banche, Rete e MdSi : “Ecco cosa ci preoccupa”

SAN MARINO. Continuano le serate organizzate dal Movimento Democratico San Marino Insieme e da Movimento Rete per informare e sensibilizzare i cittadini sammarinesi sul futuro del sistema bancario e finanziario sammarinese : ieri sera è stata la volta di Fiorentino. Democrazia in Movimento condanna le ‘forzature del Governo: “la concatenazione degli eventi palesa l’esistenza di indicazioni esterne- scrivono- che ci sembrano dirigere in maniera sempre più prepotente verso l’indebitamento estero, con lo scopo di mettere la popolazione di fronte all’unica scelta preconfezionata”.

Che cosa ci preoccupa?

· Gli interventi a gamba tesa sulle banche per prosciugarle della loro liquidità.

· La concatenazione di “casualità” nelle nomine in posti strategici senza alcun bando.

· Il fatto di non accettare la presenza delle opposizioni all’interno di organismi di controllo come il CCR o il Consiglio di Amministrazione di Cassa di Risparmio.

· La scelta di non attivare la centrale rischi per non far emergere i grandi debitori, ovvero i maggiori responsabili del dissesto finanziari: Banca Centrale sa chi sono, ma non li comunica.

· La nomina di un nuovo consiglio di amministrazione in Cassa privo di qualifiche in ristrutturazioni bancarie.

· Il fatto che Romito sia ancora presente all’interno del Consiglio di amministrazione di Cassa, come se avesse un compito ben preciso da eseguire.

Leggi il comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy