Rimini. Schianto all’incrocio: muore un 51enne

Enrico Chiavegatti – Corriere RomagnaSchianto tra statale e consolare muore un motociclista di 51 anni

RIMINI. Ancora sangue sulle strade riminesi. E anche questa volta, come avvenuto nell’incidente costato la vita dopo cinque giorni di agonia al campione Nicky Hayden, ad innescarlo è stata una mancata precedenza. La vittima di ieri si chiamava Claudio Vito, aveva 51 anni, era nato a Milano e conviveva a Rimini.

La tragedia. L’ennesima croce sull’Adriatica è stata piantata 15 minuti dopo le 17. Claudio Vito, che nella vita fa il programmatore di computer per un’azienda di Santarcangelo, sta viaggiando verso casa: con la compagna abita nella zona di Fiabilandia. È in sella alla sua Honda e percorre la statale con direzione Ravenna-Riccione. Nel senso opposto di marcia viaggia una fiammante Audi A5. Al volante un cinquantenne di Cremona. Al suo fianco siede la moglie. Cosa sia successo all’incrocio che dall’Adriatica immette sulla Consolare, chi dei due è passato con il semaforo rosso e non ha dato la precedenza, è in fase di ricostruzione da parte della polizia stradale di Rimini che ha raccolto le testimonianze di altri automobilisti. Certo è che il muso della berlina era rivolto a sinistra per immettersi sulla superstrada e raggiungere il casello dell’A14: improvvisamente colpisce in pieno la moto gialla. Claudio Vito viene sbalzato a diversi metri di distanza dal punto dell’impatto. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy