San Marino. Banche, il Pdcs denuncia anomalie e incongruenze

SAN MARINO Crisi del sistema bancario: l’analisi del Partitto Democratico Cristiano Sammarinese sugli ultimi atti sull’azione politica di Governo e Banca centrale

Si rimane perplessi, leggendo la relazione relativa all’anno 2016 del Presidente di ABS Biagio Bossone, quando a fronte di tutto il percorso proposto dall’Associazione Bancaria Sammarinese per contribuire alla buona riuscita dell’Asset Quality Rewiev e dello studio di una soluzione per i crediti non performanti da condividere, si deve constatare che Banca Centrale, l’istituzione deputata al controllo del sistema bancario, ha finora rifiutato ogni ipotesi di interlocuzione.

Si rimane stupiti anche di fronte a situazioni come quella che sta interessando Asset Banca, per la quale è stato stabilito un commissariamento senza alcun confronto con gli organismi direttivi, e senza alcuna comunicazione – o denuncia – riguardante le reali criticità presenti e i rischi sistemici, sulla base dei quali sarebbe stata intrapresa una decisione così forte e gravosa per quell’istituto bancario, i correntisti e i suoi dipendenti.

Si raggiunge il culmine dello sconcerto quando, a fronte della pubblica disponibilità da parte dei soci di ricapitalizzare la banca con proprie risorse private, Banca Centrale rifiuta nuovamente il confronto, salvo poi venire a sapere dai sindacati la decisione di far assorbire Asset da Cassa di Risparmio con la prospettiva inevitabile di un indebitamento dello Stato e quindi di tutti i sammarinesi.

Leggi il comunicato

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy