Rimini. Sigilli all’hotel Malvina, una base per gli spacciatori

Enrico Chiavegatti – Corriere Romagna: Squadra Mobile e divisione di polizia amministrativa / Il questore chiude l’hotel Malvina covo di spacciatori e di balordi / L’albergo di viale Ariosto base per la vendita e il consumo diretto di droghe pesanti: eroina e crack

RIMINI. Droga e bilancina elettronica di precisione nascosti nel vano della lancia antincendi. Un paio di stanze adibite a fumeria di eroina e crack. Altre occupate da pregiudicati e da un ricercato. È lo spaccato che ha portato il questore di Rimini Maurizio Improta a disporre la chiusura per 20 giorni, ai sensi dell’articolo 100 del Tulps (Testo unico leggi di pubblica sicurezza), l’hotel Malvina di viale Ariosto. (…).

Indagine lampo È stata l’operazione lampo condotta degli uomini dell’Antidroga della squadra mobile diretti dall’ispettore superiore Eugenio Butini, a permettere al questore di far applicare i sigilli alla struttura «per gravi motivi di ordine e sicurezza pubblica» (…).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy