San Marino. Conto Mazzini, Procuratore del Fisco: ecco le richieste di condanna. Completamento

SAN MARINO. Processo Conto Mazzini o  Tangentopoli sammarinese.  Erano  stati 27 i soggetti  ( fra cui 8 ex Segretari di Stato e 5 ex Capitani Reggenti)  a rispondere  di diversi reati, fra cui riciclaggio e associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio.  Fra questi 21 le persone fisiche  e 6 quelle giuridiche.  Tutto è partito a metà degli anni Novanta  con una legge che  ha prodotto effetti delinquenziali. Legge  che  alla luce di quanto scritto dai magistrati dell’indagine Conto Mazzini, va definita essa stessa delinquenziale (Paese di furbi -vietato agli onesti-  e …. di fessi). In pratica “100/150 mascalzoni” si sono messi a movimentare  imperterriti fino a “800/1100 milioni di euro” da soli o in alleanza con delinquenti di mezzo mondo, in giro per il mondo con passaporti biancoazzurri.

Lo Stato ha  fatto presente di aver ricevuto danni per 30 milioni. 

 Ecco le richieste del Procuratore del Fisco: 

Persone fisiche
   Prigionia Multa in €

 

Interdizione

 

 Confisca delle somme oggetto di sequestro € *A* oltre alla confisca di denaro beni o altre utilità nella sua disponibilità fino alla concorrenza di € *B* 
 *A*  *B*
Stefanos Balafoutis

4 anni

3 m

 5.000

1 anno

3 m

 12.107,90 491.000,00
Biljana Baruca

4 anni

9 m

 10.500 2 anni  29.888,81  2.720.000,00

Gian Luca Bruscoli

(forniva lo strumento prezioso attraverso il quale veicolare somme ingentissime)

 12 anni  24.000 5 anni    219.293.769,05 
Moris Faetanini 

 4 anni

3 m

 6.000

1 anno

4 m

   1.151.500,00
Claudio Felici

 4 anni

2 mi

 4.500

1 anno

4 m

 79.442,53

(presenti nel libretto intestato a Mirella Frisoni)

 227.925,97
Mirella Frisoni

 4 anni

1 m 

 3.000

1 anno

3 m

 79.442,53  227.925,97
Marziano Guidi

 4 anni

6 m

 7.500

1 anno

3 m

   1.340.000,00

Romano Lenzi

Assolto con form. dubitativa        
Giovanni Lonfernini

 4 anni 

9 m

 9.000 3 anni   216.800,00  
Stefano Macina

 4 anni

2 m

 4.500

1 anno

4 m

 79.442,53  (presenti

sul libretto

di Mirella Frisoni)

  227.925,97
Gian Marco Marcucci

 6 anni

6 m

 12.000

3 anni

9 m

 556.143(?)64,00  1.030.829,18 
Pier Marino Menicucci

 5 anni 

3 m

  12.000 3 anni

6 m

 102.100,00   490.512,56
Giuseppe Moretti 

 4 anni

3  m

 3.000

1 anno

3 m

   410.000,00
Luigi Moretti  6 anni  12.000 4 anni    1.800.816,00
Pier Marino Mularoni

 5 anni 

6 m

 12.000

3 anni

6 m

 63.386,45  600.150,74
Stefano Papadopoulos

 4 anni

1 m

 2.000

1 anno

1 m

 5.154,69  95.000,00

Claudio Podeschi 

(esponente di rilievo della associazione per organizzazione e capacità di proposizione di fatti costituenti reato)

 9 anni

6 m

 18.000  5 anni  505.506,77  20.158.150,73

Giuseppe Roberti

(considerato il ruolo di promotore, garante e vero dominus, del gruppo)

 10 anni 

 18.000

5 anni

 1.078.547,56  26.973.795,52 
Pietro Silva

 7 anni

6 m

 12.000 4 anni    17.638.150,73

Fiorenzo Stolfi

(esponente di rilievo della associazione per organizzazione e capacità di proposizione di fatti costituenti reato

 9 anni  18.000 5 anni  2.172.619,64  20.530.743,33
Nicola Tortorella  11 anni  18.000

4 anni

6 m

 159.722,43  218.217.806,00
Persone giuridiche
 

 Sanzione pecuniaria

amministrativa

in euro

 Interdizione  Confisca per equivalente in euro  Pagamento spese procedimento S/N  
Altamarea Srl  2.000,00  3 mesi  26.000,00  S  
Casati Srl  5.000, 00  4 mesi  321.532,00  S  
Daste Solar Srl.          
Fin Project Spa  80.000,00  1 anno  218.217.806,00  S  
Penta Immobiliare Srl.  20.000,00  6 mesi  3.204.515,63  S  
R.P. Srl.  2.500,00  3 mesi  47.500,00  S  

 Clausola di responsabilità. Non si può garantire che i dati riportati siano copia fedele di quelli ufficiali, non essedosi potuto consultare documenti ufficiali.Il sito www.libertas.sm  non assume alcuna responsabilità in merito agli eventuali problemi che possano insorgere per effetto della utilizzazione dei dati qui riportati.

+++

Si riporta un estratto dell’articolo di Marino Cecchetti scritto su L’Informazione di San Marino domenica 14 maggio che si riferisce al suddetto processo: “I magistrati del Conto Mazzini sono stati attaccati in continuazione sui media e dentro San Marino e fuori San Marino mentre svolgevano il lavoro. Per anni. Il culmine si ebbe quando partì il processo.Chi non ricorda, quel giorno, al Kursaal, il fuoco di fila sul Commissario Gilberto Felici? Da mesi si andava dicendo che quella sarebbe stata la prima ed unica udienza perché né Felici né l’intera impalcatura della giustizia sammarinese avrebbero potuto reggere.Per converso certi imputati, quel giorno, furono accolti come star. Abbiamo visto, quel giorno ed in prosieguo, fior di avvocati stracciarsi le vesti, urlare, letteralmente, il loro sdegno, per essere costretti ad operare in un sistema che umiliava la loro dignità professionale. Sono stati chiamati, a rinforzo, luminari del diritto ad esprimersi sulla arretratezza del nostro sistema giudiziario. Enormi spazi furono riservati, anche sui giornali nazionali italiani, ai roboanti ricorsi a Strasburgo contro San Marino.Fu annunciato che il processo a Strasburgo avrebbe annullato quello presso il Tribunale di San Marino. Conto Mazzini, ora, è alle battute finali. Strasburgo ha respinto i ricorsi e sta dando supporto alla nostra Giustizia, finendo per rafforzare l’immagine del Paese nel mondo proprio in materia di giustizia e di lotta alla corruzione.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy