San Marino. Scuola, continua la battaglia per ‘tagliare’ il sabato dietro ai banchi

Il Resto del Carlino: Settimana corta / La battaglia del Comitato dei genitori / Raccolte oltre 1.700 firme per abolire il sabato in classe / Dopo la bocciatura dell’Istanza d’Arengo in Consiglio grande e generale

SAN MARINO. Non hanno gettato la spugna e continuano a chiedere a gran voce la ‘settimana corta’ a scuola. Sono genitori e anche qualche insegnante e hanno lanciato on line una raccolta firme per arrivare al proprio obiettivo. La risposta è stata più che positiva considerando che in poco più di due mesi oltre 1.600 persone hanno deciso di appoggiare la richiesta (…). Una prima bocciatura la ‘settimana corta’ l’aveva ottenuta in Consiglio grande e generale nello scorso mese di febbraio. La richiesta era quella di «abolire il sabato dal calendario scolastico di tutte le scuole sammarinesi». Niente da fare. (…)

Il comitato promotore, tuttavia, non si è dato per vinto. Nei primi giorni di questo mese una rappresentanza dei genitori promotori dell’iniziativa per l’eliminazione del sabato dalla frequenza scolastica ha incontrato il segretario di Stato all’Istruzione per portarlo a conoscenza dell’esito della raccolta firme durata tutto il mese di aprile. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy