San Marino. Incidente mortale al Rally Rose ‘n Bowl: ci sarà l’inchiesta

La Serenissima: SANGUE SUL RALLY ROSE N’ BOWL / Si aprirà un’inchiesta sulla morte di Alessandro Pepe / Ancora non è stata notificata dal Tribunale la richiesta dell’autopsia

SAN MARINO. Verrà aperta un’inchiesta, come da prassi, sull’incidente mortale dell’altro giorno al Rally Rose n’ Bowl nel quale ha perso la vita il pilota 41enne Alessandro Pepe. Dal portale internet di San Marino Rtv si apprende che non è ancora stata notificata dal Tribunale la richiesta dell’autopsia che viene generalmente eseguita in caso di apertura di un fascicolo. Durante la 17ª edizione del rally “Rose’n Bowl”, gara valida per il campionato sammarinese e il campionato Erms nonchè fiore all’occhiello della Scuderia San Marino, nel corso della Prova Speciale n. 3 “Le Tane”, alle ore 10.09 di due giorni fa, si è verificato un grave incidente nella parte finale del percorso. Una A112 Abarth, in gara nella categoria Auto Storiche con il numero 104, è infatti andata a impattare violentemente contro il muro di un’abitazione, tant’è che la vettura si è piegata nonostante la gabbia di sicurezza. Le partenze sono state immediatamente sospese e i mezzi di soccorso sono prontamente intervenuti sul posto. La squadra di pronto intervento, ha provveduto a sbloccare la portiera, consentendo le operazioni di soccorso all’equipe medica. Il navigatore, il sammarinese Alberto Ronci, non ha riportato nessun tipo di trauma. Le attenzioni si sono concentrate tute sul pilota di Coriano, Alessandro Pepe, le cui condizioni sono da subito apparse gravi tanto che è stato rapidamente trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Stato di San Marino. Purtroppo le sue condizioni si sono successivamente aggravate e i medici alle ore 11.55 ne hanno dichiarato il decesso. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy