San Marino. La Dc denuncia conflitti di interessi in Banca Centrale

SAN MARINO. Conferenza stampa del Partito Democratico Cristiano Sammarinese oggi a Palazzo Pubblico appena terminato il lungo dibattito sul sistema bancario finanziario cominciato lunedì scorso.

Tema: i conflitti di interesse, giudicati allarmanti,  dei  vertici di Banca Centrale, denunciati prima in aula consiliare e poi, appunto in conferenza stampa.    Vengono ipotizzati rapporti – solo di conoscenza? –  con  operatori di società lussemburghesi riconducibili al gruppo  Confuorti. In particolare si è puntato l’attenzione sulla signora Chio Okaue (presente in ben 4 società del gruppo), moglie di Filippo Siotto,  membro del coordinamento della vigilanza  di Banca Centrale.  

Si teme che i vertici attuali di Banca Centrale, attraverso una impostazione ispettiva molto rigorosa, indeboliscano artatamente  il sistema perchè  poi investitori esterni abbiano la possibilità di comprare attività economiche sammarinesi  a prezzo di realizzo. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy