San Marino. Turismo: il 21% viene dalla Germania e il 13% dalla Russia

Corriere RomagnaTurismo a San Marino: il 21% viene dalla Germania e il 13% dalla Russia

SAN MARINO. Nell’ambito della Conferenza Internazionale dell’Associazione per gli Economisti del Turismo, organizzata dal Cast, si è svolta al Centro congressi Kursaal la sessione speciale dedicata al Turismo nei Microstati. La conferenza ha visto la partecipazione di oltre 130 esperti in economia del turismo provenienti da 40 nazioni.

La presentazione di Marina Tamagnini, Segretario Particolare della Segreteria di Stato per il Turismo, ha illustrato il caso di studio San Marino fornendo alcuni dati statistici: il 2016 si è chiuso con un movimento di 1.940.178 visitatori, pari a un aumento del +2,76%. Di questi 550.111 intermediati e 1.390.067 indipendenti. L’Italia rappresenta il principale mercato di riferimento dato che, da solo, rappresenta quasi il 70% del totale dei visitatori. Il restante 30% è così suddiviso: Germania 21%, Russia 13%, Polonia 10%, Francia 6%, Cina, Austria, Paesi Bassi e Svizzera 3%, Repubblica Ceca 2%. Dal dato sulla permanenza media degli escursionisti (2 ore) e sui pernottamenti complessivi pari a 108.058, emerge come gli obiettivi da raggiungere siano l’incremento dei pernottamenti, la destagionalizzazione, la valorizzazione dell’appeal esercitato dalla destinazione anche indipendentemente da eventi di richiamo, l’aumento della permanenza media degli escursionisti e l’incremento del comparto degli intermediati.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy