San Marino. Adesso.sm vuole salvaguardare le pensioni più basse

La SerenissimaAdesso.sm vuole salvaguardare le pensioni più basse

SAN MARINO. “Rivedere l’imposizione fiscale sui redditi da pensione più alti per eliminare prima possibile alcune distorsioni inaccettabili”. Questo è l’obiettivo che vuole raggiungere Adesso. sm con il progetto di legge sull’assestamento di bilancio per poter avvicinare il pareggio di bilancio e minimizzare il ricorso ad ulteriore indebitamento.

La coalizione di maggioranza, in una nota, spiega che “in questo momento, infatti, il reddito da pensione può beneficiare di un abbattimento generalizzato del 20% dell’imponibile che favorisce innegabilmente le pensioni più alte e ha causato, negli anni, quelle situazioni ai limiti dell’assurdo di chi è andato in pensione percependo mensilmente più di quanto faceva prima lavorando”. La bozza di proposta su cui governo e maggioranza stanno lavorando “intende salvaguardare le pensioni più basse, che non subiranno alcuna modifica, la volontà infatti è quella di andare ad aumentare il carico fiscale tramite l’imposizione di un tetto all’abbattimento ai redditi da pensione più alti, le cosiddette pensioni d’oro, salvaguardando integralmente chi percepisce pensioni di un importo inferiore ai 30.000 euro lordi all’anno, e agendo progressivamente su quelle più alte in particolare le 84 posizioni che percepiscono ancora oggi più di 75.000 euro all’anno”.  (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy