San Marino. La manifestazione antigovernativa sui giornali

SAN MARINO. Affollata più la lista delle sigle delle adesioni che la piazza nel giorno della protesta globale che avrebbe dovuto dare la spallata finale al governo della coalizione Adesso.sm vincitrice del ballottaggio del 4 dicembre scorso pur essendo partita da un 30% o poco più. Avrebbero dovuto essere diverse centinaia  solo i rappresentanti sindacali della Centrale Sindacale Unitaria (Confederazione Sammarinese del Lavoro e Confederazione Democratica dei Lavoratori Sammarinesi), cui avrebbero dovuto aggiungersi gli industriali dell’Anis, gli aderenti di Democrazia Cristiana, Partito Socialista, Partito dei Socialisti e dei Democratici, Movimento Rete e Movimento Democratico San Marino Insieme. 

Nessuno ha chiesto il recupero dei soldi dati alle bancheoperazione sarcofago –  ed utilizzati per coprire i buchi di certi ‘prenditori‘ anziché garantire i risparmiatori ed i depositanti.  Promessa questa non mantenuta dalla coalizione govenativa Adesso.sm. Promessa fatta  pubblicamente il 23 novembre 2016 cioè nell’intervallo fra le elezioni del primo turno (20 novembre) e quelle del secondo turno o ballottaggio. 

San Marino Rtv:  Molto viva ma composta / Il giorno della protesta / manifestazione contro il governo promossa dalle opposizioni e dall’Anis

L’Informazione di San Marino:  Le Minoranze tantano tutte le strade per indebolire la Maggioranza /  Sindacati e industriali a “braccetto” alla manifestazione delle opposizioni /  Altre cannonate al governo, ricorso ai garanti dimissioni di Savorelli e ritiro dei tre decreti 

La Serenissima:   La carica dei mille / Manifestazione civile e pacifica sul Pianello, alla quale hanno partecipato anche membri di opposizione, industriali e rappresentanti sindacali di Csu

La Tribuna: I cittadini contro Governo e Bcsm / Opposizione, Csu e Anis manifestano sul Pianello assieme a centinaia di sammarinesi. Consiglieri di maggioranza fischiati e insultati dalla folla 

Corriere Romagna San Marino: I tre decreti della discordia  / “Salva-risparmi”. Sfuma l’accordo e la protesta invade il Pianello / Francesco Mussoni, Pdcs, annuncia il ricorso da parte di tutte le forze di opposizione al Collegio Garante per la costituzionalità delle norme.

Il Resto del Carlino San MarinoIl pomeriggio di protesta in Piazza della Libertà / Sindacati e opposizioni sul Pianello contro i decreti salva-risparmi / Banche, la protesta dei 500. Governo assediato nel palazzo.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy