San Marino. Il PDCS chiede chiarezza sull’attuazione del decreto legge n. 93

SAN MARINO. Nove consiglieri del PDCS hanno presentato, nella giornata di ieri, un’interpellanza per conoscere e fare chiarezza sui dettagli connessi all’attuazione del decreto legge n. 93 che, all’articolo 4, prevede che lo Stato, per tramite dell’Eccellentissima Camera, garantisca il rimborso dei finanziamenti a termine concessi da Banca Centrale in favore di banche sammarinesi, qualora le stesse forniscano adeguate garanzie.

 

Alla luce di quanto sopra esposto, dal momento che il Decreto Legge n.93/2017 è  stato emanato con i presupposti dell’urgenza si presume che il dispositivo sia stato già utilizzato, si INTERPELLA il Governo per conoscere :

1. le motivazioni che hanno reso necessario derogare ad una forma di tutela prevista dalla legge a salvaguardia dei fondi pubblici gestiti da Banca Centrale, deresponsabilizzando di fatto il Consiglio Direttivo e il Collegio Sindacale BCSM nella concessione dei fondi, ora garantiti dalla  Eccellentissima Camera, ed aumentando ulteriormente il potere autonomo della Vigilanza BCSM, con rischi di indebitamento ulteriore in capo allo Stato a favore di intermediari privi di garanzie;

2. quali sono i casi in cui BCSM ha già usufruito della previsione normativa del decreto n.93j2017, indicando il numero degli intermediari (non il nome), il numero delle operazioni,l’ammontare complessivo in termini di importo finanziato e quali sono le date di scadenza delle operazioni;

 

Leggi il testo dell’interpellanza

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy