Rimini. Confessa il rapinatore seriale di farmacie «Facevo i colpi col motorino del babbo»

Corriere Romagna: Confessa il rapinatore seriale di farmacie «Facevo i colpi col motorino del babbo» / Trentacinquenne riminese arrestato un mese fa si autoaccusa attribuendosi la responsabilità di cinque colpi

RIMINI. Erano stati gli uomini della “Se – zione antirapina” della Squadra Mobile di Rimini ad arrestare in flagranza il 35enne riminese Mattia Tomassoni, l’11 settembre scorso, subito dopo un colpo messo a segno ai danni della farmacia di via Coletti. A meno di un mese dalla cattura l’uomo ha confessato di essere lui il bandito seriale che nel corso dell’e sta te aveva effettuato altre rapine con analoghe modalità. Lo ha fatto in carcere, assistito d al l ’avvocato difensore Ninfa Renzini, davanti agli investigatori della terza sezione della Mobile. Il riminese, che aveva chiesto di essere ascoltato, si è autoaccusato dell’irruzione nella farmacia comunale Rimini due, in via del Pino-via Covignano avvenuta nel tardo pomeriggio del 19 giugno scorso (gli era fruttata un bottino di 750 euro); della rapina alla farmacia di via Pascoli del 4 luglio scorso (era scappato con 1.500 euro); il colpo alla farmacia comunale numero 4 di via Marecchiese del 13 luglio scorso (700 euro) e quello ai danni della farmacia comunale numero 7 di via Rosmini (2.500 euro). (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy