Rimini. Sostanze dopanti a due pattinatori: a giudizio l’ex medico di Magnini

Il Resto del Carlino. Sostanze dopanti a due pattinatori: a giudizio l’ex medico di Magnini / Porcellini le avrebbe prescritte a Danilo Decembrini e Sara Venerucci 

RIMINI. La Procura di Rimini indaga su Guido Porcellini, medico per anni del nuotatore Filippo Magnini, per una presunta cessione di doping a due atleti. Secondo i pubblici ministeri, il nutrizionista degli sportivi avrebbe ceduto sostanze dopanti alla coppia di pattinatori a rotelle Sara Venerucci e Danilo Decembrini. Quest’ultimo era stato squalificato un paio d’anni fa dopo essere risultato positivo a un controllo anti doping. Porcellini è stato per anni il controllore della bilancia dei due atleti i quali vantano in bacheca ben 3 titoli mondiali. A lui, i magistrati riminesi contestano di aver prescritto ai pattinatori, da giugno 2009 a giugno 2014, sostanze dimagranti (anoressizzanti) al fine di farli calare di peso e di alterare la loro prestazione sportiva. La segnalazione dell’inchiesta, per il quale il dottore pesarese è stato rinviato a giudizio, è arrivata anche sul tavolo dell’Ordine dei medici di Pesaro. E non solo dalla Procura. A sottoporre il caso agli omologhi della città di Rossini, sono stati anche i medici riminesi. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy