San Marino. Rete ed MdSi: supposte malefatte fra via del Voltone e Palazzo Pubblico

SAN MARINO. Oggi conferenza stampa del Movimento Rete e del Movimento Democratico San Marino Insieme su esposti denuncia presentati in Tribunale sulla supposta erogazione, da parte di Banca Centrale,  di quasi 50 milioni di euro  a favore di Banca Cis, in cambio  di titoli collegati a quanto pare al gruppo Confuorti. I 50 milioni provengono del Fondo Pensioni? 

Il tribunale, investito del caso, accerterà i fatti e le relative responsabilità.

Questioni aperte anche nella Cassa di Risparmio. Lo stesso Collegio Sindacale  ha approvato  tre versioni diverse del bilancio 2016: la prima negativa per circa 15 mln di euro; la secoda negativa per  circa 75 milioni di euro circa; la terza negativa per 500 mln di euro circa. Ed ancora non sono state avviate azioni di responsabilità verso alcuno.

A tenere la conferenza stampa Lazzaro Rossini (Mdsi), Emanuele Santi (Mdsi),Federico Pedini Amati (Mdsi), Roberto Ciavatta (Rete), Davide Forcellini (Rete), Marianna Bucci (Rete) ed Elena Tonnini (Rete).

In pratica si è avuto  un resoconto del dibattito  avvenuto in Consiglio questa notte, e che i cittadini non possono conoscere direttamente  perché nel nostro Paese mancano gli atti parlamentari ed è  a loro  impedito espressamente per legge di  accedere perfino alle registrazioni audio delle sedute.

I presenti  hanno assicurato che  faranno di tutto perché l’atto del passaggio di Asset Banca a Cassa di Risparmio sia reso pubblico e che siano resi pubblici anche gli atti di passaggio di Euro Commercial Bank a Credito Industriale Sammarinese nonché di Banca Commerciale Sammarinese ad Asset Banca.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy