San Marino. Condannato a sei mesi il conducente dell’auto in cui perse la vita Jenny Felici

A. F. – L’Informazione di San Marino: Morte Jenny Felici: condanna a sei mesi per il conducente / Posto il problema della sicurezza stradale e dell’assenza di guardrail in quel tratto di strada

SAN MARINO. Si è concluso con una condanna a sei mesi, pena sospesa, per Nicola Gennari, il giovane, oggi ventenne, che due anni fa si trovava alla guida della Punto uscita di strada alla curva di Bustrac. Incidente nel quale perse la vita la 16enne Jenny Felici, sammarinese che viveva a Lazise in provincia di Verona con la madre e che soprattutto in occasione delle feste veniva a San Marino dal padre. Il giudice Battaglino ha escluso le aggravanti che erano state contestate a carico del giovane dichiarando assorbite nel capo di imputazione di omicidio colposo le infrazioni stradali e la pena dell’arresto che era stata stabilita per le lesioni colpose subite dall’altra ragazza che si trovava in auto quella sera del 28 dicembre 2015. (…)
Il giudice Battaglino ha dunque condannato a sei mesi, pena sospesa, Gennari, ma ha anche rigettato la richiesta di risarcimento danni di zii e nipoti “in quanto non sufficientemente provate”. Al termine dell’udienza i genitori di Jenny hanno affidato al loro legale, l’avvocato Achille Campagna, un messaggio. “Pur non nutrendo rancore nei confronti di nessuno – hanno detto – nessuna sentenza restituirà mai Jenny ai suoi cari né lenirà il dolore di una famiglia distrutta. Crediamo che sia una sentenza giusta e ne attendiamo le motivazioni”, hanno concluso.

Leggi l’intero articolo di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 23

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy