San Marino. Tremonti: ‘Troppe infiltrazioni mafiose …’

A. F. – L’Informazione di San Marino: Altri particolari che fanno riflettere dall’intervista rilasciata dall’ex ministro Tremonti a Rtv / “Troppe infiltrazioni mafiose… e c’è chi voleva conservare quel sistema”

SAN MARINO. Ha posto l’attenzione anche sulle infiltrazioni mafiose, l’ex ministro dell’economia Giulio Tremonti, nell’intervista rilasciata la settimana scorsa a Rtv. Nell’evidenziare le “furbate” e le “prese in giro” di un sistema che non voleva cambiare ha aggiunto: “E, poi, devo dire troppe infiltrazioni. Ovviamente, viene da dire. Se ci fosse stato un criterio più rigido, più moderno, avreste evitato le infiltrazioni, e invece sono venute proprio perché c’era gente che voleva conservare quel sistema”.
Frase che non ha trovato tutti d’accordo, come, d’altra parte, molto contestata a San Marino è figura dell’ex ministro dell’economia italiano. Tuttavia una certa volontà di conservare quel sistema, o di ritornarci, non pare del tutto tramontata.
Dunque la considerazione sulle infiltrazioni malavitose, allo Stesso tempo, deve fare riflettere. Non ha ancora trovato risposte, e non è noto se se ne sia interessata la Commissione antimafia sammarinese, la questione posta dall’interpellanza formulata da tre membri della stessa commissione, che a giugno scorso chiedevano di fare luce su presunti rapporti tra un professionista sammarinese e Matteo Messina Denaro, il pericoloso latitante di Cosa Nostra. Vicenda della quale, sempre stando all’interpellanza, si sarebbero interessate la Direzione investigativa antimafia e l’Interpol. (…)

Leggi l’intero articolo di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 22

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy