Rimini. CEIS: iniziativa dei genitori per sensibilizzare a parcheggiare negli appositi spazi

RIMINI. Inziativa dei genitori dei bambini che frequentano il Centro Educativo Italo Svizzero, che questa mattina, alla presenza dell’assessore Jamil Sadegholvaad, hanno inaugurato dei cartelli autoprodotti dai bambini, che ricordano di non parcheggiare lungo la recinzione, al fine di non inondare di gas di scarico i bimbi che giocano dall’altra parte.

[c.s.] I genitori dei bambini frequentanti il Centro Educativo Italo Svizzero di Rimini si sono organizzati già da qualche anno in un gruppo che si occupa dei temi dell’Alimentazione e dell’Ambiente.
Tra i tanti argomenti trattati, il Gruppo si è sofffermato a ragionare di come il traffico automobilistico e l’inquinamento in genere impattino sui bambini. E’ un tema che coinvolge i bambini di molti plessi scolastici riminesi, ognuno con qualche particolarità ma anche con tanti punti in comune. Il traffico, l’inquinamento, l’individuazione delle aree di gioco, dove costruire nuovi plessi sono questioni di tutti i cittadini riminesi.
Nell’ambito di questi problemi, il Gruppo AA ha voluto però iniziare a ricercare delle soluzioni pratiche alle problematiche più vicine al CEIS, trovando la collaborazione ed il sostegno sia della Direzione della Scuola che dell’Amministrazione comunale.
I parcheggi selvaggi, in particolare dei genitori, negli orari di inizio e fine scuola sono già affrontati con l’iniziativa gestita direttamente dai bambini del CEIS, che a turno si mettono ai cancelli all’orario di entrata assumendo il ruolo di “vigilotti” con il compito di premiare con un gettone i bambini che raggiungono la scuola a piedi, in bicicletta, o che comunque parcheggino in modo corretto.
L’iniziativa dei genitori organizzata dal Gruppo AA vuole invece sensibilizzare gli automobilisti che parcheggiano comunque in via Vezia lungo la recinzione del CEIS. Pensiamo che questi non si siano mai soffermati a ragionare sul fatto che inondano di gas di scarico i bambini che giocano al di là della rete di recinzione, ad ogni arrivo e ripartenza da quegli improvvisati parcheggi. O che impediscono, in particolare ai bambini che stanno attraversando la strada, la visibilità delle auto in arrivo.
Alle ore 13,30 di oggi giovedì 9 novembre sono stati quindi inaugurati, alla presenza e con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Rimini(Assessore Jamil Sadegholvaad) e della Direzione scolastica, dei cartelli autoprodotti dai bambini del CEIS che ricordano di non parcheggiare lungo quella recinzione.
Questa inaugurazione è anche stata occasione per avviare una campagna di sensibilizzazione che consiste nella consegna agli automobilisti, da parte degli stessi genitori del Gruppo AA, di avvisi che spiegano perché sarebbe opportuno parcheggiare negli appositi stalli e parcheggi anziché lungo la recinzione. Unitamente agli avvisi saranno consegnate anche le riproduzioni in miniatura dei cartelli dipinti dai bimbi, affinché possano essere conservati in auto come promemoria.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy