San Marino. Consiglio G. e G. seduta pomeridiana: prevenzione e contrasto al riciclaggio

SAN MARINO Sintesi dei lavori del Consiglio Grande e Generale (22 novembre – 4 dicembre), SMNA

SAN MARINO Il lavori consiliari odierni ripartono dalla ratifica dei Decreti delegati/decreto legge, al Comma 9. In particolare dall’ultimo rimasto da esaminare, il n. 116 “Adeguamento della legislazione nazionale alle convenzioni e agli standard internazionali in materia di prevenzione e contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo”.

Il Segretario di Stato per le Finanze, Simone Celli, ne illustra contenuti e motivazioni: “In ossequio a quanto stabilito dal vigente Accordo Monetario con l’Ue – spiega- la Repubblica di San Marino si è impegnata a recepire le disposizioni normative in materia bancaria e finanziaria tempo per tempo vigenti nell’Unione”. Tra le disposizioni vi sono anche quelle relative alla prevenzione e contrasto del riciclaggio e finanziamento del terrorismo, racchiuse nelle più recenti direttive e nel regolamento della Commissione.

“Il costante percorso di allineamento agli standard in materia, iniziato nel 2008 e proseguito negli anni più recenti- prosegue poi Celli- rappresenta non solo la chiara e inquivocabile volontà della Repubblica di far parte a pieno titolo nel novero dei Paesi virtuosi, ma altresì ha una positiva finalità propedeutica per il prossimo round di valutazione che il Comitato Moneyval del Consiglio d’Europa avrà inizio nel 2018”. L’articolato del decreto è corposo, comprende 102 articoli, nel corso del suo esame diversi sono gli emendamenti concordati o approvati proposti dal Pdcs. Infine il decreto n. 116 viene ratificato con 37 voti a favore, 2 contrari e 4 astenuti. 

Leggi il comunicato

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy