San Marino. La “Valconca” di Geminiani, presentata ai Reggenti

SAN MARINO. E’ stao presentato in mattinata agli Eccellentissimi Capitani Reggenti , S.E Matteo Fiorini e S.E. Enrico Carattoni, il libro di Gabriele Geminiani ‘Viaggio in Valconca, frutto di un lavoro iniziato nel 2007: ci sono voluti 10 anni a Gabriele Geminiani ‘per dare ordine e avviare alle stampe un mucchietto di fotografie, reportage di una intera giornata passata a gironzolare insieme ad un gruppetto scelto di amici per le colline della Valconca su di un vecchio pulmino wolkswagen color caffelatte’.

Scopo, quello di immortalarne la bellezza ma soprattutto le brutture edilizie che andavano sempre di più a costellarne e intaccarne i preziosi paesaggi e i profili collinari. Con il fine di sensibilizzare al problema cittadini e amministratori attraverso una mostra itinerante e un libro, e magari innescando un dibattito vero e proprio. A distanza di tempo l’operazione ha anche assunto uno scopo documentario: infatti diverse architetture presenti sul volume, domestiche e industriali, sono andate per sempre perdute.
E sotto sotto, e lo studioso Alessandro Sistri lo dice nella sua illuminante post-fazione, ci sta un discorso più ampio che arriva a porre domande importanti e fondamentali alla macro-comunità della Vallata fatta di tanti comuni, alcuni marchigiani e altri romagnoli.


A questo proposito Sistri riferendosi alla Valle del Conca dice che – manca un ragionamento comune, qualcuno potrebbe anche dire, con un termine abusato ma difficilmente sostituibile, che manca un’identità di valle.

leggi il comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy