San Marino. Segretazione e segregazione

Antonio Fabbri – L’Informazione di San Marino: Segretazione e segregazione

SAN MARINO. Bisognerebbe segregarli più spesso. Se l’esito delle notti insonni è quello che è poi scaturito dal Consiglio del bilancio, chiuso nella serata di giovedì, la seduta “segretata” dovrebbe lasciare il posto a quella “segregata”. In fondo basterebbe cambiare una lettera per istituzionalizzarla. Un’inezia. Come evidentemente, a volte, riprendere a fare politica è questione di dettagli e, dallo scontro all’incontro delle famigerate convergenze parallele, il passo può essere pure breve ed evitare di fare perdere il sonno. Si è così vissuto, dall’inizio della legislatura, forse il primo momento di confronto politico serio e, pure tra i pro e i contro, tra le critiche e i sostegni, i risultati si sono visti. Magari ci sarà pure chi non li condivide, ma gli emendamenti concor- dati e quelli accolticome la residenza ai lavoratori frontalieri, la promozione del turismo matrimoniale anche per coppie dello stesso sesso, l’impegno per l’introduzione del reato di corruzione privata, il piano pluriennale per la riduzione della spesa corrente, solo per citarne alcuni – non sono decisioni di poco conto. (…)

Leggi l’intero articolo di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 22

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy