San Marino. Rete e Mdsi sulla visita del FMI: ‘C’è poco da stare allegri’

SAN MARINO. Rete e Mdsi, in un comunicato stampa, espongono la loro amara riflessione. ‘C’è poco da ridere – scrivono riferendosi alle foto dell’incontro con il Fondo Monetario che ritraggono i Segretari Celli, Renzi e Zafferani -, il report del FMI conferma che la situazione del Paese si è ulteriormente aggravata’.

Guardiamo le foto dell’incontro con il Fondo Monetario Internazionale e ci chiediamo cosa abbiano da ridere i Segretari Celli, Renzi e Zafferani non è dato sapere, visto che dall’analisi scaturita dal report non c’è affatto da stare allegri. Il report del FMI conferma tutti i dubbi sollevati dalla nostra coalizione nell’ultimo anno e soprattutto conferma che a San Marino, già sofferente dopo dieci anni di immobilismo politico, negli ultimi dodici mesi la situazione si è ulteriormente aggravata.
Prendiamo ad esempio il rapporto debito-Pil, che è l’indicatore economico usato dagli economisti come “termometro” per valutare la salute dell’economia di un paese, usato anche dagli imprenditori per valutare dove effettuare investimenti. Il capo delegazione del FMI ha dichiarato che siamo passati da un rapporto debito-PIL del 20% (nel 2016) al 55-56%. In meno di un anno è cresciuto di 35 punti percentuali! .
È lo stesso FMI a spiegarci il motivo per cui questo valore è salito vertiginosamente: il bilancio da 534 milioni di perdita di Cassa di Risparmio.

Leggi comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy