Rimini. Il primo giorno in cella del professore: “Sta capendo la gravità delle accuse”

Enrica Chiavegatti – Corriere Romagna. MESSAGGI “HOT ” ALLA STUDENTESSA / Il primo giorno in cella del professore: “Sta capendo la gravità delle accuse” / Ieri mattina ha ricevuto la visita di uno dei legali. I genitori pronti ad accoglierlo per i domiciliari

RIMINI. Dopo la prima giornata trascorsa avendo come soli referenti con cui scambiare due parole gli agenti della polizia penitenziaria, ieri mattina il professore 46enne arrestato dalla Squadra mobile della questura di Rimini con l’accusa di atti sessuali con una minorenne in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Vinicio Cantarini su richiesta del sostituto procuratore Paola Bonetti, ha incontrato nel carcere dei Casetti l’avvocato Alessandro Buzzoni, suo difensore di fiducia unitamente al collega Roberto Brunelli del Foro di Pesaro. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy