San Marino. La Confederazione del lavoro non ci sta: “Basta critiche ai dipendenti pubblici”

La Serenissima. La Confederazione del lavoro non ci sta: “Basta critiche ai dipendenti pubblici” / L’attuale stato di crisi “è stato causato dalla mala gestione del settore bancario”

SAN MARINO. “Le dichiarazioni che abbiamo letto negli ultimi giorni riguardo alla Pa sono avventate e fuori luogo. Pare che i politici di governo stiano facendo a gara a chi la spara più grossa sulla Pubblica amministrazione, come se l’attuale stato di crisi del sistema sammarinese sia stato causato dalla stessa Pa e non dalla mala gestione del settore bancario”. Con queste parole, la Federazione unitaria pubblico impiego della Confederazione sammarinese del lavoro si schiera dalla parte dei dipendenti pubblici, presi di mira recentemente dal governo La stessa Fupi-Csdl dichiara infatti in una nota che “lanciare anatemi contro la Pubblica amministrazione e contro quei sindacati recalcitranti a fare ciò che il governo vuole non sia un atteggiamento proficuo; tra l’altro le affermazioni fatte non corrispondono nemmeno alla verità”. Da parte governativa “si lamenta infatti scarsa collaborazione dei sindacati;  si afferma poi che da ora in avanti occorre cambiare passo nel riformare la Pubblica amministrazione”. La Federazione unitaria pubblico impiego della Confederazione sammarinese del lavoro ricorda però “come una vasta opera di riforma sia in atto dal 2008, e che da allora sono stati adottati una serie di provvedimenti (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy