San Marino. “Nessuna guerra tra magistrati e politici”

SAN MARINO. “Nella Repubblica di San Marino non è in corso alcuna ‘guerra tra magistrati e politici’ attorno a una inchiesta condotta dalle autorità giudiziarie”. Lo afferma, attraverso un comunicato stampa, Marco Podeschi, Segretario di Stato per l’Istruzione e Cultura e Università, Ricerca, Informazione, Sport, Innovazione tecnologica, fornendo alcune precisazioni ad un articolo pubblicato in data odierna da Il Fatto Quotidiano. 

[C.S.] In merito all’articolo: “Affari spericolati e parentele: i guai della Banca centrale di San Marino” pubblicato oggi dal quotidiano italiano Il Fatto Quotidiano, il Congresso di Stato intende fare alcune puntualizzazioni.

Nella Repubblica di San Marino non è in corso alcuna “guerra tra magistrati e politici” attorno a una inchiesta condotta dalle autorità giudiziarie. 

Il governo ribadisce l’atteggiamento di rispetto verso la magistratura e il percorso di rilancio dell’intero sistema-paese; percorso che purtroppo dall’articolo non viene riconosciuto, propendendo invece per la raffigurazione di una realtà imprecisa e deteriore, finanche negli atteggiamenti tenuti dal Governo.

Il Paese sta attraversando una fase complessa di trasformazione, volta a ribadire il percorso già decisamente imboccato dalla Repubblica sulla via della trasparenza e della stabilizzazione e dello sviluppo del sistema bancario e finanziario.

Il Congresso di Stato ritiene che il percorso avviato in forte sintonia con organizzazioni internazionali, debba portare a una ristrutturazione del sistema finanziario gettando le fondamenta per un nuovo modello di sviluppo.

Il resto, le polemiche, le illazioni -che talora paiono orchestrate ad arte nell’intento di raffigurare un quadro distorto e capzioso- con le recenti virate sul tema giustizia, sono elementi non nocivi per il governo, la magistratura o i vari personaggi alla ribalta della cronaca politica e giudiziaria, ma pesano – in negativo come una zavorra – sul Paese, sui sammarinesi e sul percorso intrapreso.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy