Rimini. Contagiato dalla tubercolosi: scatta l’allarme a scuola

Mario Gradara – Il Resto del CarlinoTubercolosi, scatta l’allarme tra i prof della scuola media

RIMINI. Un profugo 18enne è risultato positivo al test della tubercolosi. Il ragazzo era ospite di una struttura di accoglienza a Rimini fino al mese di gennaio, quando ancora minorenne è stato spostato allo Sprar di Pesaro, dove da circa una settimana è ricoverato in ospedale. Ed è a Pesaro che il ragazzo si è sentito male e i medici hanno accertato il contagio. E’ immediatamente scattata l’allerta, con le misure di prevenzione e verifica per tutte le persone che erano state in stretto contatto con il giovane negli ultimi tre mesi, come prevede il protocollo del ministero della Salute. Una ‘finestra&rsquo temporale ampia – tre mesi – ed è per questo che la ‘profilassi’ ha riguardato anche una quarantina di persone del Riminese, dove il test è stato fatto l’altro ieri, e i risultati saranno resi noti domani. Si tratta di profughi e richiedenti asilo che frequentavano insieme all’allora 17enne i corsi di alfabetizzazione che si tengono al Cpt di Rimini, presso una scuola media. Sotto profilassi anche i docenti dei corsi pomeridiani e serali che si tenevano nella scuola; gli educatori, addetti e altri richiedenti asilo che abitavano con il giovane nella villetta gestita da una onlus. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy