Rimini. Riempiono il carrello al supermercato, ma non passano alla cassa

RIMINI. Due ragazze, di 21 e 20 anni, sono state denunciate in stato di libertà da una pattuglia della Polizia nella serata di ieri, per avere riempito il carrello presso la Coop del centro commerciale “I Malatesta”, evitando però le casse. Sempre ieri, un 30enne extracomunitario, in stato di alterazione psichica, è stato fermato per ubriachezza molesta.

[c.s.] Nella serata di ieri, una pattuglia della squadra volanti è intervenuta presso la Coop del centro commerciale “I Malatesta”, dove personale addetto alla sicurezza aveva fermato due giovani donne responsabili di furto. Sul posto gli operatori, dopo aver identificato le due giovani di 21 e 20 anni, entrambi riminesi, appuravano che le stesse, dopo aver riempito il carrello con prodotti alimentari per un importo totale di euro 360, avevano evitato le casse uscendo attraverso una barriera incustodita, senza ovviamente pagare il dovuto. Accompagnate in ufficio le due ragazze venivano sono state denunciate in stato di libertà per il reato di furto.
Sempre nella serata di ieri, una pattuglia di Volante mentre transitava nei pressi della Stazione Ferroviaria, notava un individuo che inveiva furiosamente e immotivatamente contro i passanti che spaventati si allontanavano. Subito fermato e controllato, l’uomo, un 30enne proveniente da un paese extraUE, manifestava un evidente stato di alterazione psichica, molto probabilmente dovuta ad una esagerata assunzione alcolica, tale da non riuscire nemmeno a riconoscere gli operatori intervenuti, sebbene in divisa. Dopo averlo convinto a salire sull’autovettura, l’uomo veniva accompagnato in ufficio ove gli veniva contestata la sanzione amministrativa di ubriachezza molesta.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy