San Marino. “Con questa patrimoniale possiamo dire addio all’economia del Paese”

SAN MARINO. “Con questa patrimoniale possiamo dire addio all’economia del Paese”. Nicola Ciavatta, segretario del Psd, attacca duramente la coalizione di Governo Adesso.sm e la proposta di introdurre la nuova tassa.

Con un provvedimento del genere l’economia riparte ma nel senso letterale e drammatico del termine, se ne va, chi è venuto a fare impresa a San Marino farà le valigie per andare altrove; speriamo che il provvedimento venga corretto e sistemato dato che contiene forzature sui diversi trattamenti, tra i quali, la più evidente, quella sui patrimoni finanziari. Disparità tra depositi interni ed esterni, basta per sostenere che questa patrimoniale non brilla assolutamente per equità, esentando dalla tassazione la raccolta delle banche. Avrà effetti recessivi, servirà per far fronte, a malapena, al disavanzo tra spesa corrente ed entrate correnti di questo esercizio. Ci si attende un maggior gettito rispetto alla cifra presentata nell’ultimo bilancio dello Stato, 15 mln di euro circa, che andranno sicuramente sprecati ed inesorabilmente perduti.

Leggi l’intervento completo. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy