San Marino. La Consulta per l’Informazione: “nuova legge”

SAN MARINO. La Serenissima: La Consulta per l’Informazione spinge per una nuova legge/Chiesta la correzione di alcuni meccanismi nell’ottica di una più efficace applicazione della normativa

Una nuova legge per consentire maggiore libertà d’informazione nella Repubblica di San Marino. È quanto chiede il consiglio direttivo del Consiglio per l’Informazione in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa, che verrà celebrata oggi in diversi Paesi del mondo. (…)

Proprio in questa speciale occasione, i membri del direttivo della Consulta sono portati a “riflettere e valutare la contingente situazione nella quale gli operatori dell’informazione di San Marino, così identificati nella legge n. 211 del 2014, si trovano oggi a sviluppare la propria professione, mettendo a disposizione della collettività quel lavoro di elaborazione, ricerca, analisi e commento che sono propri di chi fa del giornalismo la propria quotidianità e che porta in sé l’onore e l’onere di rendere un prezioso servizio alla comunità”. (…)

Leggi anche La Reggenza sulla libertà di stampa

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy