San Marino. La Democrazia Cristiana contro il governo di Adesso.sm, ‘ostaggio’ di Confuorti

SAN MARINO. Conferenza stampa del Partito Democratico Cristiano Sammarinese convocata oggi nella propria sede, in via delle Scalette, per riassumere l’andamento dei lavori della sessione consiliare in corso.
In particolare sono state illustrate le ragioni per le quali non si sarebbe dovuto procedere alla nomina del nuovo Presidente di Banca Centrale, Catia Tomasetti,   stante il collegamento emerso in sede giudiziaria,  proprio un questi giorni,  tra l’ex Direttore dello stesso Istituto di Vigilanza, Lorenzo Savorelli, ed il Gruppo Confuorti portatore di interessi privati.
Collegamenti di cui sono politicamente responsabili in primo luogo i Segretari di Stato che compongono il Comitato per il Credito ed il Risparmio.  Per cui sarebbe stato necessario, a detta della Dc, aspettare che, sulla scandalosa vicenda, concluda la sua indagine il Tribunale. 
Nel corso della conferenza stampa –  tenuta dal Segretario Generale Gian Carlo Venturini, dal Capogruppo consiliare, Alessandro Cardelli e dai consiglieri, Pasquale Valentini e Francesco Mussoni –  è stato affermato che le aspre critiche al governo della coalizione Adesso.sm, non mirano affatto a minarne la solidità per portare il Paese  a nuove elezioni.  Si vuole,  invece, aiutare il governo a   sgominare definitivamente la ‘cricca‘  intenzionata a  utilizzare Banca Centrale per  interessi privati a danno dell’intero Paese.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy