San Marino. “Fondiss e caso Titoli: giovedì serata pubblica opposizione”

SAN MARINO. “Noi continuiamo a sostenere che Banca Centrale, in quanto ente partecipato dallo Stato, debba rispondere ad ogni singolo contribuente sammarinese, debba rispondere delle proprie azioni e dei propri investimenti”. Le opposizioni rilanciano l’ordine del giorno su Fondiss e Caso Titoli, che verrà presto discusso in Consiglio Grande e Generale, e invitano la cittadinanza alla serata pubblica in programma giovedì 24 maggio alle 21 presso la Sala Montelupo.

Il dibattito che ieri in Commissione Sanità ha accompagnato la presentazione dell’ordine del giorno delle forze di opposizione su Fondiss e operazione Titoli, ha ancora una volta sottolineato quanto Adesso.sm non abbia alcun interesse a fare chiarezza su questi aspetti. Nonostante l’ordinanza del Tribunale abbia fatto emergere il disegno criminale – che non è certo giunto a conclusione – che vede il finanziere Confuorti regista occulto delle politiche economiche del paese, Adesso.sm pare non voler riconoscere la fluidità con cui Confuorti, grazie alle sue influenze dirette, è riuscito a far sì che i suoi milionari debiti in banca Cis venissero pagati dai sammarinesi, che a loro insaputa hanno acquistato (con i soldi di Banca Centrale tra cui probabilmente quelli del Fondiss) quasi 50 milioni dei suoi titoli spazzatura. 

Leggi il comunicato integrale.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy