Rimini. Le aziende vogliono assumere ma non trovano i lavoratori

RIMINI. Il Resto del Carlino: Già prenotati i giovani in uscita dagli istituti tecnici/Da Scm a Maggioli: tante imprese cavalcano la ripresa e sono pronte ad aumentare gli organici. Caccia a ingegneri, periti e informatici

 

(Andrea Oliva): Scm punta sull’innovazione: «In arrivo altre 250 assunzioni»/Il colosso riminese: «Ma serve personale sempre più qualificato»

Elettronica, automazione, sensoristica e big data. Sono questi gli ambiti nei quali in Scm puntano per stare al passo con le richieste della clientela. E di pari passo va la ricerca dei profili professionali in azienda, ma è proprio questo il problema. «Le figure professionali più critiche da reperire oggi sono certamente, nel nostro settore, i progettisti meccanici, e i tecnici di installazione/assistenza, nonché gli ingegneri meccanici, informatici o che hanno competenze software e digitali – spiega Alessandro Capucci, direttore Risorse umane e organizzazione Scm Group -. Su alcune di queste figure si è scatenata una vera e propria ‘guerra dei talenti’, con difficoltà sorprendenti nel loro reclutamento e nella possibilità di trattanerle in azienda». (…)

 

Il gruppo Maggioli «Cambiamo gli ambienti per adattarci ai lavoratori»/« Abbiamo allestito anche la palestra per portare i giovani in azienda»

Persino la palestra in azienda e un ambiente ‘smart’ fatto su misura per le esigenze dei ragazzi di oggi. «Abbiamo modificato anche gli ambienti lavorativi per renderli più appetibili per i ragazzi» spiega Cristina Maggioli del gruppo omonimo che offre alle organizzazioni pubbliche e private, anche all’estero, servizi e prodotti per favorire l’innovazione tecnologica e di processo al fine di migliorarne i servizi. Una sfida che oggi è sempre più digitale, complicata dalla difficoltà nel reperimento di giovani figure professionali da introdurre in azienda. «Abbiamo 1.500 persone in 30 sedi in Italia. In Romagna facciamo un gran lavoro con le scuole superiori e con l’Università per formare figure professionali. L’80% del nostro personale è informatico e fa ricerca». (…)

 

(Andrea Oliva): Grido d’allarme delle aziende: «Non troviamo periti e ingegneri»/Assoform: «Si è scatenata la caccia ai lavoratori specializzati»

Trovare lavoro è difficile? Al contrario, sono i lavoratori che non si trovano. Imprese e industrie cercano periti e ingegneri in ambito tecnico ed elettronico, meccatronici, informatici, social media marketing manager, risorse umane e così via. Pur di accaparrarseli le imprese sono disposte a tutto, offrendo dalla palestra gratuita al servizio nido, la baby sitter, convenzioni con agenzie viaggio, voucher, buoni benzina e molto altro. «Il lavoro è assicurato come anche la possibilità di far carriera in azienda in tempi celeri» premette Enrico Tedaldi, direttore di Assoform Romagna. (…)

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy