San Marino. Retribuzioni “tagliate” per dirigenza pubblica

Alessandro Carli Fixing L’intervento si inserisce negli indirizzi di contenimento della spesa / Dirigenza pubblica retribuzioni “tagliate”
Le nuove disposizioni sono contenute nel Decreto Delegato n. 48

SAN MARINO In linea con gli indirizzi di contenimento della spesa pubblica e di ottimizzazione dell’azione amministrativa, nei giorni scorsi è stato pubblicato il Decreto Delegato numero 45 del 2018, che di fatto va a modificare il trattamento retributivo della dirigenza pubblica con la “la finalità di stabilire una diversa ripartizione delle voci che compongono il trattamento economico dirigenziale, per gli esercizi finanziari 2018, 2019 e 2020” nonché di valorizzare “la funzione dirigenziale tramite il reperimento delle risorse necessarie ad alimentare il budget per la corresponsione della componente retributiva legata al risultato”.
Le disposizioni, rimarca il DD, si applicano esclusivamente “ai dipendenti la cui delibera di nomina ed assegnazione ovvero di rinnovo su posizione dirigenziale sia stata adottata in data successiva all’entrata in vigore della Legge 21 dicembre 2017 n.147”. Le disposizioni, va ricordato, hanno efficacia sino al 31 dicembre 2020 e si applicano per l’intera durata dei contratti relativi ai rapporti di lavoro dirigenziale dei dipendenti. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy