San Marino. Mario Gerevini: Advantage di Confuorti sul Titano, attraverso Banca Centrale?

SAN MARINO. Mario Gerevini, Corriere della Sera: Un indirizzo mail della Advantage di  mittente o destinatario di 146 messaggi con la Bcsm tra aprile 2016 e settembre 2017 / Affari privati in Banca Centrale / San Marino: mail e WhatsApp al centro dell’inchiesta sugli ex vertici di Bcsm. L’acquisto di titoli legati a un gruppo petrolifero brasiliano e all’investment bank che entrò in Mps. La regia occulta del finanziere Francesco Confuorti dietro le manovre dell’istituto centrale. E torna a galla il caso Asset

Centinaia di mail e WhatsApp stanno scuotendo la pace artificiale di San Marino.
Si era appena spenta l’eco delle condanne sul Conto Mazzini, la tangentopoli del Titano, che adesso ci si accapiglia sul cosiddetto Caso Titoli, ovvero l’inchiesta’ della magistratura sull’uso spregiudicato dei fondi della Banca Centrale di San Marino (la nostra Banca d’Italia) per acquistare titoli (oltre 40 milioni di euro) che alcuni privati, in particolare un finanziere italiano, avevano dato in garanzia a una banca.
I messaggi sembrano dare sostanza ai sospetti e alle ricostruzioni degli inquirenti già trapelati nei mesi scorsi: dentro Banca Centrale (Bcsm) si era insediata una sorta di task force guidata dal direttore generale Lorenzo Savorelli che rispondeva a una regia esterna. Chi? Il finanziere Francesco Confuorti titolare della lussemburghese Advantage Financial, assai vicino a Comunione e Liberazione con cui edita il quotidiano online «Il Sussidiario.net».
Storie
Il quadro investigativo delinea un’istituzione, autonoma e vitale per l’economia sammarinese, eterodiretta e piegata agli interessi di un ristretto gruppo di persone. Tra l’altro è da un anno che l’attuale opposizione denuncia i conflitti di interesse in Banca centrale accusando il governo di implicita complicità. Il governo, però, si chiama fuori affermando, da una parte, di aver sempre rispettato l’autonomia di Bcsm e, dall’altra, ributtando la palla agli avversari: siete stati voi con il precedente governo a nominare all’inizio del 2016 il presidente Wafik Grais e Savorelli (entrambi nel frattempo sostituiti e la presidenza affidata venti giorni fa a Catia Tomasetti, avvocato dello studio Bonelli-Erede). (…) 
Difesa
E i clienti che avevano dato in garanzia i titoli?
Membri della famiglia Confuorti; una dipendente dello stesso Confuorti, Chio Okaue, nonché moglie del membro della Vigilanza Siotto; per lo stock più consistente, la Advantage dello stesso Confuorti che però, a giudicare dal bilancio, deteneva quei titoli per conto terzi (oltre ad avere anche direttamente obbligazioni Petrobras). Sulla natura di quei derivati è stata comunque già avviata una perizia. Savorelli per ora non parla: il suo avvocato attende di avere in mano, formalmente, gli atti. (…)

Continua a leggere  l‘articolo di Mario Gerevini pubblicato dopo le 23:30

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy