Rimini. L’Ausl a caccia di medici per gli ospedali

RIMINI. Monica Raschi: Il Resto del Carlino: L’Ausl a caccia di medici per gli ospedali: mancano neuroradiologi e anestesisti/Ma c’è grande carenza anche di pediatri, ginecologi e internisti

Neuroradiologi, ma anche ‘semplici’ radiologi, pediatri, anestesisti, ginecologi, internisti sono tra le specialità ospedaliere che anche l’Ausl di Rimini, come in generale l’Ausl Romagna, cerca quasi ‘disperatamente’. Nel caso dei neuroradiologi il problema è veramente serio perché i medici con questa specializzazione sono veramente pochissimi, quindi molto ricercati da tutti i nosocomi del nostro Paese. Perché mancano queste specializzazioni, vista la grande richiesta? «La prima ragione è lo scarto esistente fra programmazione universitaria ed esigenze delle Ausl – risponde Stefano Busetti, direttore sanitario Ausl Romagna – Analizzo la questione dal nostro osservatorio: ad esempio se noi cerchiamo dieci radiologi facciamo un concorso in quanto noi siamo alla ricerca di persone da assumere, quindi facciamo dei bandi. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy