Rimini. Trafficante di stupefacenti, albanese, arrestato dalla Squadra Mobile

RIMINI Un risultato portato a termine grazie alla perfetta sinergia tra organi inquirenti di Italia e Germania.

[c. s.] Questa mattina, la Squadra Mobile ha arrestato – a Rimini – un trafficante di stupefacenti di origini albanesi ricercato in Germania.
H.S., di anni 37, faceva il “corriere” tra l’Albania e la Germania per conto di un sodalizio criminale albanese che aveva messo in piedi in Baviera un traffico di cocaina alquanto redditizio.
La polizia federale tedesca ha smantellato durante la scorsa primavera la rete di trafficanti: H.S., colpito nel frattempo da un mandato di arresto europeo, era riuscito a far perdere le sue tracce e si era trasferito a Rimini, nella zona di Torre Pedrera.
Il rintraccio e la cattura del ricercato è avvenuta grazie a una perfetta sinergia fra gli organi inquirenti di Italia e Germania attraverso la partecipazione del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia del Ministero dell’Interno.
Gli uomini della Squadra Mobile, all’esito di numerosi servizi di osservazione e appostamento nella zona di Torre Pedrera dove l’albanese era stato segnalato dalle autorità tedesche, sono stati in grado di localizzare il ricercato che aveva preso in fitto un appartamento e svolgeva saltuariamente attività lavorativa in un locale di Viserba.
Tratto in arresto, l’albanese è stato tradotto presso il carcere di Rimini a disposizione della Corte di Appello di Bologna, in attesa di essere consegnato alle autorità tedesche.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy