Rimini. Spiaggia, sentenza Corte costituzionale: i vecchi gestori non vanno favoriti

Corriere Romagna: Spiaggia, sentenza Corte costituzionale: i vecchi gestori non vanno favoriti / Il presidente dell’Oasi, Giorgio Mussoni: «Per me fa fede la Corte di giustizia. Viene previsto il riconoscimento del valore di mercato dell’impresa, sono tranquillo».

RIMINI. Quando le concessioni balneari passeranno di mano, le gare pubbliche non potranno prevedere norme per favorire i vecchi bagnini. Lo stabilisce una sentenza della Corte costituzionale. Il presidente dell’Oasi Confartigianato, però, si sente tranquillo: la Corte di giustizia europea riconosce il valore di mercato e apre la strada al miglior utilizzo della concessione. (…)

Allora. Le concessioni balneari hanno goduto di una proroga fino al 2020, anno in cui, come stabilisce l’Europa grazie alla Direttiva Bolkestein, l’ev id en za pubblica (o più brutalmente il bando)prenderàil postodelrinnovo automatico. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy