Rimini. Destituito agente assenteista: addio divisa Il poliziotto in malattia giocava a tennis

Andrea Rossini. Corriere Romagna: Decreto del ministero degli interni / Destituito agente assenteista: addio divisa Il poliziotto in malattia giocava a tennis / «Rotto il vincolo di fiducia» L’uomo potrà ricorrere al Tar contro il licenziamento in tronco.

RIMINI. Era inmalattia per unaseria forma di “lombosciatalgia”, ma impugnava la racchetta per partecipare a tornei di tennis; chiedeva di evitare i servizi con la pistola perché troppo pesante, ma poi imbracciava un basso da quattro chili e saliva sul palco con la sua band musicale. L’assistente capo della polizia di Stato, in servizio al l’epoca dei fatti alla polaria dell’aeroporto di Rimini, finito nei guai per assenteismo, è stato destituito. Il decreto del ministero dell’Interno, firmato una settimana fa dal capo della polizia e direttore generale della pubblica sicurezza Franco Gabrielli, è stato appena notificato all’agen – te (era sospeso dal servizio dal dicembre scorso). In colpo solo, a 44 anni di età e una notevole anzianità di servizio, l’uo mo perde divisa, stipendio e lavoro. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy