Rimini. Parte la vertenza in Novomatic Italia

COMUNICATO STAMPA

Rimini, 30 giugno 2018

 

Parte la vertenza in Novomatic Italia

Parte da Rimini lo stato di agitazione del Gruppo Novomatic che in Italia ha 2.500 dipendenti

L’assemblea sindacale dei lavoratori del Gruppo Novomatic Italia, che a Rimini occupa circa 200 dipendenti, ha votato nei giorni scorsi all’unanimità l’apertura della vertenza nei confronti dell’azienda.

Il motivo della proclamazione “dello stato di agitazione” dei lavoratori sta nell’esito negativo degli incontri  che i sindacati Fisascat Cisl, Fim Cisl e Filcams Cgil hanno svolto con Novomatic Italia sul contratto integrativo. L’azienda non si è resa disponibile a concordare trattamenti economici equi e, nei fatti, ha ribadito la volontà di continuare ad erogare riconoscimenti salariali che creano discriminazioni tra dipendenti che svolgono la stessa mansione.

Queste situazioni di disparità tra i lavoratori sono il chiaro segnale delle deficienze organizzative aziendali che stanno diventando strutturali e che l’azienda vuole scaricare sui dipendenti invece di assumersi la responsabilità di una chiara,  efficace ed equa gestione del personale.

Se a Rmini la Novartic Italia impiega circa 200 persone, in Italia è presente con nove marchi ed ha superato i 2.500 dipendenti, mentre a livello mondiale il Gruppo Novomatic è uno dei maggiori operatori del gioco ed impiega più di 28 mila dipendenti.

Se nelle prossime settimane l’azienda non aprirà una trattativa che ripristini la dignità dei lavoratori Fisascat Cisl, Fim Cisl e Filcams Cgil attiveranno il mandato scaturito dall’assemblea dichiarando iniziative di protesta.

 

Fisascat-Cisl Romagna                  Fim Cisl Romagna                          Filcams Cgil Rimini

Luigi D’Alessandro                         Luca Giacobbe                                Riccardo Giunchi

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy